Assistenza Telefonica
Chat genitori
La Scuola in diretta!
FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Seguici anche su

PostHeaderIcon TuttoAPPosto. È Natale!

 

PostHeaderIcon Festa dei bambini - Natale 2019

 
Recita di Natale:
TuttoAPPosto. È Natale!
Il 7 dic. è di scena la didattica!
 

 

 
PROGETTO LEGALITÀ
“Scuola e bambini, insieme APPosta per crescere nella legalità”
 

Bambini della IV primaria Leader Baby 2019/20 con Roberto Lipari - clicca per il video
“La legalità bisogna insegnarla sin da piccoli e bisogna essere fermi e decisi. I bambini sono delle spugne e si ricordano tutto quello che gli viene insegnato. Non possiamo perdere l’occasione di insegnargli qualcosa di importante” - Roberto Lipari

NORMATIVA E RIFERIMENTI
Il consiglio d’Europa con il documento pubblicato nel 2016 “Competences for democratic culture. Living together as equals in culturally diverse societies” ha indicato le competenze, le abilità e le conoscenze necessarie per consentire una corretta convivenza democratica, in coerenza con la Raccomandazione del Parlamento e del Consiglio Europeo del 2006, e ha permesso di guardare sempre con maggiore attenzione verso la realizzazione e lo sviluppo personali, la cittadinanza attiva, l’inclusione sociale e l’occupazione”(1).
Fin dal 2008, infatti, le norme nazionali hanno introdotto nei curricoli l’insegnamento di Cittadinanza e Costituzione associandolo all’area storico-geografica e nel 2012 anche il DM n. 254 ha riservato particolare attenzione al tema. In relazione alle norme vigenti, la nostra scuola considera come obiettivi irrinunciabili la costruzione del senso della legalità e della responsabilità etica come fondamenta per poter formare i “cittadini del domani” che sappiano leggere le “relazioni fra il microcosmo personale e il macrocosmo dell’umanità e del pianeta”(2).
Educare alla legalità per il Leader Baby significa tenere fermi la natura, la funzione e l’importanza che le regole assumono nella società, nonché i valori civili, la democrazia, i diritti alla cittadinanza e il rispetto del mondo che ci circonda.
Chi cresce ha diritto all’errore, ma anche alla correzione. Per questo accompagnare i bambini nel cammino verso la coscienza civile e la convinzione che i concetti di legalità e di responsabilità verso il mondo siano fondamentali, appare necessario per promuovere partecipazione, cittadinanza, diritti e regole, valori condivisi che allontanino dai concetti più ampi di scorrettezza e criminalità.

PREMESSA
La realtà sociale è oggi caratterizzata da un pluralismo di modelli e di valori che conducono verso repentini mutamenti di comportamento e di pensiero individuale e collettivo. Sin dai primissimi anni il bambino è inserito e coinvolto nella crescente complessità sociale che chiede sempre di più lo sviluppo di un pensiero critico e di giudizio, affinché chiunque possa discernere “ciò che è giusto da ciò che è sbagliato”. Ecco perché appare necessario far conoscere la realtà circostante e la società fin dall’infanzia, fornendo strumenti e criteri di analisi che favoriscano una sana educazione ai valori etici e civici.
I concetti di legalità e correttezza da esercitare giornalmente trovano per la nostra scuola terreno fertile nel progetto “PROGETTO SCUOLA E BAMBINI, INSIEME APPOSTA PER LA LEGALITÀ” che si propone di educare gli alunni al rispetto della dignità della persona umana e alla consapevolezza sempre maggiore dei diritti e dei doveri dei “cittadini del mondo”.
Al centro della nostra azione educativa vi sono il bambino, protagonista nella sua comunità, e le regole viste come strumento per sviluppare “liberamente” le potenzialità di ciascuno e guardare all’altro come ad “un altro noi”, persona con cui dialogare e insieme alla quale condividere un sistema necessario di diritti e di doveri.

PROGETTO, SCUOLA E TERRITORIO
Il progetto, che si propone di favorire un percorso di formazione rivolto ad alunni, docenti e genitori, con il coinvolgimento delle sezioni di infanzia e delle classi della primaria, vedrà la partecipazione del comico e attore Roberto Lipari, il quale, avendo sposato la nostra causa, parteciperà a numerose iniziative con i nostri bambini e si presterà ad interviste e giornate dedicate alla legalità.
Il percorso che mira al raggiungimento di competenze fondamentali per vivere correttamente nella società attuale e puntare ad un futuro migliore, partirà già dal mese di ottobre quando Roberto Lipari si presterà alla prima intervista gestita dai nostri bambini di scuola primaria. Durante il corso dell'anno scolastico i bambini avranno la possibilità di confrontarsi con numerose esperienze gravide di spunti per approfondire le tematiche alla base del progetto.
Roberto Lipari, oltre ad incontrare i nostri bambini, coinvolgerà direttamente anche i genitori e, favorendo il rapporto scuola-famiglia fondamentale per la nostra scuola, organizzerà uno spettacolo di cui lui stesso sarà protagonista. La somma raccolta grazie all’esibizione verrà donata in beneficenza ad un'associazione che opera sul territorio.
Il percorso mostrerà i primi frutti durante la drammatizzazione/recita del periodo natalizio e si concluderà a giugno con la recita di fine anno scolastico.
Il Leader Baby diverrà palestra attiva per esercitare cittadinanza e legalità, e comunità in cui imparare a pensare, a discutere, a cooperare per il bene comune e collaborare per costruire un mondo migliore.

LE FINALITA’
Il nostro progetto, tenendo conto delle diverse età dei bambini delle sezioni di infanzia e della classi di primaria, si propone di:

  • Presentare, promuovere e far interiorizzare regole di convivenza democratica
  • Favorire atteggiamenti di propensione alla cooperazione, alla condivisione e alla responsabilità
  • Educare alla diversità, alla solidarietà e alla tolleranza
  • Prevenire comportamenti scorretti e improduttivi nei confronti di sé e degli altri
  • Educare al rispetto dei beni comuni
  • Promuovere la partecipazione consapevole alla società civile Incrementare la conoscenza di diritti e di doveri nel rispetto degli altri e della loro dignità
  • Formare cittadini responsabili che posseggano un profondo senso civico, nel quadro dei principi affermati dalla Costituzione
  • Sviluppare il pensiero critico per scoprire le conseguenze di ciascuna azione
  • Trasmettere valori e modelli culturali di contrasto alla corruzione, alla distruzione dell'ecosistema e alle mafie

Gli obiettivi e le competenze cui mira il progetto “SCUOLA E BAMBINI, INSIEME APPOSTA PER CRESCERE NELLA LEGALITÀ” sono differenziati per fascia d’età, tenendo presente l’ulteriore classificazione per scuola dell’infanzia e scuola primaria.
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL’INFANZIA
La scuola dell’infanzia, oltre a mirare al raggiungimento degli obiettivi formativi alla base del processo educativo, quali identità, autonomia e competenze, attraverso il progetto si proporrà di:

  • Infondere il rispetto di sé e degli altri
  • Promuovere il rispetto di semplici regole di comunità e convivenza
  • Permettere il riconoscimento e il valore dei propri oggetti, di quelli dei compagni e della comunità.

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA PRIMARIA
La scuola primaria, oltre a mirare al raggiungimento degli obiettivi formativi legati direttamente alle varie discipline, attraverso il progetto si proporrà di:

  • Favorire l’acquisizione di comportamenti improntati al rispetto delle regole, alla solidarietà, alla cooperazione
  • Far conoscere i valori essenziali delle piccole e grandi comunità
  • Permettere il riconoscimento e il rispetto della libertà propria e altrui
  • Sviluppare il senso di responsabilità, l’altruismo e la solidarietà.

TRASVERSALITA’
I bambini saranno posti nella condizione di poter sviluppare ed interiorizzare competenze di tipo trasversale grazie all’acquisizione di comportamenti personali, sociali e civili corretti e volti alla realizzazione di una società migliore. Verranno trattati argomenti che favoriranno lo sviluppo di competenze legate a:

  • EDUCAZIONE ALLA SALUTE - farà in modo che i bambini comprendano che salute è sinonimo di benessere psico-fisico e che è diritto fondamentale di tutti e di ciascuno;
  • EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA - consentirà ai bambini di conoscere e comprendere il ruolo delle istituzioni, di vivere con gli altri rispettando diritti e doveri, nonché di vivere in legalità e giustizia;
  • EDUCAZIONE ALL’AFFETTIVITÀ - favorirà nei bambini l’acquisizione della consapevolezza della propria identità personale e sociale, fondamentale nel rapporto con sé stessi e per la crescita dell’autostima, per poter comprendere quanto cultura e valori siano importanti per rendere propri i concetti legati a moralità e legalità;
  • EDUCAZIONE AMBIENTALE - attraverso la promozione del patrimonio ambientale, renderà i bambini capaci di adottare abitudini utili e corrette per la tutela del pianeta e di trovare soluzioni nuove per difendere le risorse presenti e utilizzarne di ecologiche e rinnovabili;
  • EDUCAZIONE STRADALE - infine, fornirà le basi per acquisire comportamenti corretti e norme conformi al codice della strada che non ledano l’incolumità propria e altrui.

Il progetto “SCUOLA E BAMBINI, INSIEME APPOSTA PER CRESCERE NELLA LEGALITÀ” si muove sicuramente in un’ottica di trasversalità, ma gode anche di uno spirito che guarda alla costruzione di un percorso verticale che prosegua lungo l’arco di tutta la vita.
Il progetto mira quindi al raggiungimento e alla successiva esecuzione consapevole di tutti quegli atteggiamenti individuali ed interpersonali corretti e responsabili che possano migliorare la qualità della vita di ciascuno.
LE ATTIVITÀ
Le attività proposte tratteranno le tematiche più significative del progetto e verranno strutturate secondo misure e modalità adeguate all’età degli alunni e saranno impostate e svolte secondo un itinerario graduale che tenga conto delle peculiarità di ciascun bambino e che, grazie alla conoscenza di se stessi e al superamento della fase egocentrica, giunga fino alla comprensione delle convenzioni e delle funzioni che regolano il vivere comune nell’ottica della necessità di interagire con gli elementi dell’ambiente.
Nella scuola primaria e dell'infanzia si lavorerà per gruppi e/o individualmente e per laboratori, con la sola distinzione che nelle sezioni d’infanzia si applicherà anche il modello organizzativo delle “sezioni aperte. Nelle sezioni d’infanzia, infatti, le attività per sezioni aperte favoriranno i rapporti interpersonali e lo scambio di esperienze tra i bambini.

METODOLOGIA
Il progetto si propone di riprodurre un clima comunicativo, sereno e costruttivo affinché gli alunni possano sperimentare ogni forma di rispetto per la realtà che li circonda, sia sociale che ambientale.
Le insegnanti delle sezioni di infanzia e gli insegnanti delle classi di primaria organizzeranno attività e percorsi differenziati e flessibili a seconda della sezione/classe, atti a far maturare una coscienza attenta e partecipativa ai problemi della comunità circostante.
Grazie al cooperative learning, al peer to peer, allo scaffolding e al problem solving i bambini verranno accompagnati verso il raggiungimento delle competenze cui mira il progetto. Gli insegnanti valorizzeranno quindi il lavoro cooperativo, il confronto, il rispetto attraverso l’uso di linguaggi e tecniche diverse dell’altro da sé, delle regole e dell’ambiente, in un ambiente sano, unitario e integratore.

PRODOTTO FINALE
I bambini delle sezioni d’infanzia e gli alunni delle classi di primaria mostreranno quanto interiorizzato durante la recita di Natale e la Festa di fine anno scolastico. Questi eventi racconteranno quanto le regole e la sana relazione siano necessarie per vivere bene con gli altri e in un mondo migliore abitato da uomini responsabili. Durante l'intero corso dell'anno scolastico 2019/20 i bambini dell'intero istituto realizzeranno cartelloni, striscioni e oggetti con l'obiettivo di promuovere e interiorizzare contemporaneamente i valori più importanti per la vita di ciascuno.

VERIFICHE E VALUTAZIONE
Partendo da un’attenta analisi delle situazioni iniziali, le verifiche saranno effettuate in itinere, attraverso osservazioni sistematiche e attraverso le varie attività proposte al fine di rilevare i comportamenti, gli atteggiamenti e i modi di pensare acquisiti dagli alunni durante il percorso del progetto.

(1)Indicazioni Nazionali e Nuovi Scenari. MIUR
(2)DM n. 254/12

 

PostHeaderIcon Al via i lavori per il nuovo asseto viario di Palermo

 
Fervono in Leader Baby i lavori per la stesura del nuovo piano viario. Previsti importanti interventi sull'assetto viario.
 


Nella conferenza dei servizi, svoltasi nell'aula "uomo di latta" della maestra Lorena, tutti i leaders intervenuti concordano sulla necessità di adottare macchinine giocattolo per gli spostamenti urbani.

Allo studio la realizzazione di un futuristico asse viario che attraversi tutta Palermo, ciclabile, pedonale e interamente "asfaltato" con erbetta.

In occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, i bimbi della Leader Baby, all'Unanimità, hanno proposto la realizzazione di "zebre" tricolori (la Juventus plaude alla nobile iniziativa).

I lavori si sono conclusi con la premiazione del concorso "Il semaforo".

 
Cerca nel sito
Attività Extrascolastiche!
Rientri Pomeridiani
Io Gioco,... Tu Esci!
www.istruzione.it
Settimana in Pillole
Feste di Compleanno
Do you speak english?
Progetto Continuità
Prog. Zaino Leggero
 36 visitatori e 7 utenti online
Tot. visite contenuti : 670907

“Maria chi camurria” anche questo sito usa i cookie. E che sono questi “cookie”? … è certo che non sono buoni come i biscotti preparati dai bambini in Leader Baby nei vari laboratori di cucina!... ma ci sono in leaderbaby.com e se navigate in esso li accettate in conformità con la Normativa sui Cookie. “Ci voli na ‘nticchia di pacenza!” To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information